Spiagge di Scopello

La splendida scenografia offerta dai faraglioni di Scopello è indubbiamente uno dei più suggestivi accessi al mare che vi capiterà di incontrare: di conseguenza, durante il vostro soggiorno in case vacanza a Scopello non potrete davvero perdervi un bel bagno in questo splendido mare cristallino, con una cornice suggestiva come questa – talmente intensa ed emozionante da essere scelta come location per le scene di diversi film (il più famoso di tutti, probabilmente, è Ocean’s twelve).

Oltre ai faraglioni, comunque, è possibile trovare altre belle spiagge nei dintorni di Scopello, che vale la pena vedere durante la propria vacanza. A circa 3 km dalla prima uscita per il paesino potrete trovare la spiaggia di Guidaloca, decisamente tra le più frequentate, di sassi bianchi e con vicini campeggi e case vacanza. Ma oltre a Guidaloca potrete trovare numerose calette deliziose, con splendidi scenari e un mare davvero limpido che invita a tuffarsi: la piccola e rocciosa Cala Rossa è raggiungibile da una scalinata a cui si arriva proseguendo oltre la baia di Guidaloca lungo una stradina non asfaltata; Cala Mazzo di Sciacca è una spiagga libera sabbiosa che si raggiunge oltrepassando i faraglioni; Cala Bianca, poi, è un costone roccioso vicino alla SS 187, prima uscita per il paesino di Scopello.

Più lontane, ma ugualmente suggestive e da vedere, sono le calette e le spiagge della Riserva Naturale Orientata dello Zingaro, che si trova nel territorio che separa Scopello da Castellammare del Golfo: un angolo di paradiso tra i più splendidi d’Italia, con natura incontaminata e selvaggia e splendidi panorami, oltre ad un mare limpido e a fondali ricchi di tesori, ideali per gli appassionati di immersioni. Nella direzione opposta, ad Ovest, si raggiunge invece San Vito Lo Capo, una località famosissima innanzitutto per la splendida e lunga spiaggia di sabbia bianca che niente ha da invidiare agli atolli tropicali, e anche per la celebre manifestazione enogastronomica e culturale che vi si tiene ogni anno a settembre, il Cous cous fest. Ogni anno da molte parti del mondo arrivano grandi chef che si impegnano a celebrare questo piatto di origine araba e che qui, come in tutto il trapanese, si mangia abitualmente e si serve anche nei ristoranti della tipica cucina mediterranea, con una mescolanza di sapori e tradizioni davvero inconfondibile.